Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa in ordine sparso, bene futures, Milano -0,4%

Arrivano le trimestrali, allarme recessione, Spread sopra i 206

Di Redazione

MILANO, 19 LUG - Si muovono in ordine sparso i principali listini di borsa europei in attesa dei dati sull'inflazione nell'Eurozona e dopo un inatteso aumento dei posti di lavoro nel Regno Unito. Madrid guadagna lo 0,2%, Londra cede lo 0,33% e Milano lo 0,5%. Fanno peggio Francoforte e Parigi, in calo entrambe dello 0,78%. Positivi i futures Usa in vista delle concessioni edilizie, del Redbook sul commercio e delle anticipazioni dell'Api sulle scorte settimanali di greggio. Con l'arrivo delle trimestrali, diffuse oggi dal produttore di camion Volvo Ab (-1,66%) e da Novartis (+0,4%) ritornano tra gli investitori i timori sulla recessione economica, che frenano gli slanci delle ultime due sedute. Le vendite si concentrano sul settore dei semiconduttori da Be (-5,22%) ad Stm (-3,09%) e Infineon (-2,47%). Soffrono anche i costruttori di auto Ferrari (-1,33%), Stellantis (-1,19%) e Mercedes (-1,1%), mentre resiste Volkswagen (+0,16%). Deboli i petroliferi Shell (-0,62%) e TotalEnergies (-0,67%), tengono invece Eni (+0,07%) e Bp (+0,18%) con il greggio (Wti +0,43% a 103,4 dollari al barile) che si attesta di nuovo oltre quota 100 dollari. Si riporta sopra i 206 punti il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi (206,5 punti), con il rendimento annuo italiano in rialzo di 5,7 èunti al 3,331%. Prosegue la corsa di Unicredit (+2%), seguita da Bper (+0,88%), Banco Bpm (+0,63%), Mps (+0,45%) e Intesa (+0,44%) in Piazza Affari. Acquisti Commerzbank (+1,23%) a Francoforte, Sabadell (+1,2%) e CaixaBank (+1,1%) a Madrid, Lloyds (+0,63%) a Londra e SocGen (+0,52%) a Parigi.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: