Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa in rosso. Corsa gas piega euro, rafforza rublo

Listini recupero dai minimi, in rialzo il petrolio. Milano -1%

Di Redazione

MILANO, 27 APR - Il ricorso della Russia all'arma del gas, le cui forniture sono state tagliate a Polonia e Bulgaria, spaventa i mercati spingendo in rosso le Borse europee e facendo ritoccare all'euro i minimi da cinque anni sul dollaro mentre il prezzo del gas s'impenna nuovamente. Milano cede l'1%, Francoforte lo 0,6%, Parigi lo 0,5% e Londra lo 0,1%, riprendendosi un po' dai minimi toccati a ridosso dell'apertura. L'euro continua a perdere terreno (-0,3%) e scambia a 1,0606 sul dollaro, nuovi minimi da aprile 2017, per via dei timori sugli impatti che la guerra potrà avere sull'economia del Vecchio Continente. Vola invece il prezzo del gas, con i future ad Amsterdam che avanzano dell'11,8% a 115,4 euro. La mossa della Russia aggiunge incertezza a un contesto già difficile, caratterizzato dalla corsa dei prezzi, dalla stretta monetaria e dalle preoccupazioni per la crescita cinese, messa a repentaglio dalla strategia 'zero Covid' di Pechino. Sale di quasi un punto percentuale il petrolio, con il wti sopra i 102 dollari e il brent sopra i 105.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: