Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa incerta con 'superdollaro', Milano -1,4%

Forte tensione su bond del Vecchio continente, Btp è il peggiore

Di Redazione

MILANO, 14 LUG - Mercato azionari europei piuttosto incerti, con il nervosismo concentrato sui titoli di Stato e sulla Borsa di Milano con l'avvio della discussione in Senato sul decreto Aiuti e il voto di fiducia atteso nel pomeriggio. Piazza Affari cede l'1,4%, mentre Madrid segna un calo di mezzo punto percentuale, Parigi dello 0,4% e Londra dello 0,2%. Piatta Francoforte e in rialzo dell'1% i listini di Mosca con il gas che si è portato sulla parità a 181 euro al Megawattora. L'euro ondeggia su quota 1,003 contro dollaro, dopo aver saggiato la parità a un minimo di seduta a 1,0007, ed è molto forte la tensione sui titoli di Stato europei, specie su quelli dei Paesi storicamente sotto la pressione della speculazione. Il rendimento del Btp a 10 anni sale di 20 punti base al 3,3% e il bond spagnolo di 15 'basis point', ma anche il Bund tedesco cresce di 10 punti, con lo spread a quota 210. In un clima pessimista, in Piazza Affari Intesa, Unicredit, Bper, Banco Bpm e Poste cedono tre punti percentuali, con Leonardo in calo del 2,3% e Generali di quasi due punti. Piatta Pirelli, con Stm che sale di un punto e Saipem che rimbalza dell'8%.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: