Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa nervosa in attesa Bce, Milano resta pesante

Tensione sui titoli di Stato. Euro in rialzo su dollaro

Di Redazione

MILANO, 21 LUG - Le Borse europee si mostrano nervose e oscillano tra la parità e il territorio negativo, fatta eccezione per Piazza Affari (-2%) che resta pesante con la crisi del Governo Draghi. I listini del Vecchio continente sono in attesa delle decisioni della Bce che annuncerà il rialzo dei tassi e lo scudo anti-spread. Sul fronte valutario l'euro sul dollaro è in lieve rialzo a 1,0206. L'indice d'area stoxx 600 cede lo 0,2%. In flessione Londra (-0,4%), Francoforte (-0,3%), Parigi (-0,2%), Madrid (-0,4%). I listini sono appesantiti dalle utility (-1,1%), mentre il prezzo del gas prosegue in calo con il riavvio dei flussi del Nord Stream. Ad Amsterdam il prezzo scende a 151 euro al megawattora con una flessione del 2,3%. Andamento negativo anche per l'energia (-0,9%), con il prezzo del petrolio in calo. Il Wti scende a 98 dollari al barile (-1%) e il Brent a 106 dollari (-0,8%). Male anche le banche (-0,9%) con le tensioni dei titoli di Stato. I rendimenti dei decennali sono in netto rialzo con il Btp al 3,52% (+15 punti base), quello greco al 3,48% (+3,7 punti) e quello spagnolo al 2,53% (+6,5 punti). Sul fronte delle materie prime in flessione l'oro a 1.689 dollari l'oncia, ai minimi degli ultimi dodici mesi.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: