Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa:Europa peggiora con ipotesi sanzioni a Russia,Milano -0,9%

A Piazza Affari scivola Stellantis. Male Tim.Debole euro-dollaro

Di Redazione

MILANO, 05 APR - Le Borse europee peggiorano in vista dell'avvio di Wall Street dove i future sono in calo e con le ipotesi di nuove sanzioni alla Russia per crimini di guerra in Ucraina. Una delle opzioni per la nuova stretta a Mosca riguarderebbe il petrolio e il carbone. I mercati, tra un clima di nervosismo, dopo un avvio fiacco hanno imboccato la strada del calo. Sul fronte valutario l'euro sul dollaro è debole a 1,0965 a Londra. L'indice d'area stoxx 600 cede lo 0,1%. Andamento negativo per Parigi (-1,2%), Francoforte (-0,4%), Milano (-0,9%), Londra (-0,2%). In controtendenza Madrid (+0,4%). I listini sono appesantiti dalle banche (-1,4%), mentre torna il nervosismo sui titoli di Stato. Male anche l'energia (-0,2%), con il petrolio che sale ancora. Il Wti si attesta a 104 dollari al barile (+1,2%) e il brent a 108 dollari (+1,1%). Male le auto (-1,4%) e l'informatica (-0,2%). Riducono il rialzo le utility (+0,5%), con il prezzo del gas in altalena. Ad Amsterdam le quotazioni risalgono a 111 euro al Mwh (+1,2%). A Londra si attesta a 248 penny al Mmbtu (+1,8%). Tra le altre materie prime poco mosso l'oro a 1,927 dollari l'oncia (-0,07%). A Piazza Affari scivola Stellantis (-3%). Male anche Stm (-2,8%). Tra le banche procedono in calo Mps (+2,1%), Intesa (+1,7%) e Unicredit (-1,3%). Torna in negativo Tim (-1,1%), dopo la lettera di Kkr sulla proposta dei mesi scorsi. In ordine sparso l'energia con Eni (-0,4%), Saipem (+0,2%) e Tenaris (+1,8%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: