Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa rallenta, calano gli indici Pmi, Milano -0,3%

Spread sale oltre quota 237 punti, futures Usa in ribasso

Di Redazione

MILANO, 22 LUG - Rallentano le principali borse europee dopo il calo degli indici Pmi di Francia e Germania, scesi oltre le stime. La peggiore è Francoforte (-0,47%), preceduta di poco da Milano (-0,37%), e Parigi (-0,26%). Invariata Londra, mentre Madrid (+0,12%) si muove in controtendenza. Sale a 237,1 punti il differenziale tra Btp italiani e Bund decennali tedeschi, con il rendimanto annuo tialiano in calo di 7,1 punti al 3,449%, mentre nel resto d'Europa si registrano ribassi tra gli 11,6 punti del Portogallo e i 13,6 punti della Germania. In Piazza Affari scivola in territorio negativo Saipem (-0,06%) dopo uno sprint iniziale, mentre proseguono gli acquisti su mediolanum (+1,56%), Banca Generali (+1,32%) e Italgas (+1,15%) in attesa della semestrale di lunedì prossimo. Pesano Iveco (-1,97%) e Tim (-1,77%) e ampliano il calo Unicredit (-1,83%), Banco Bpm (-1,1%) e Bper (-1,06%), precedute da Intesa (-0,49%). Poco mossa Eni (+0,13%). Nel resto d'Europa il modesto rialzo del greggio (Wti +0,26% a 96,6 dollari al barile), che rimane comunque sotto i 100 dollari, sostiene TotalEnergies (+1,19%), Bp (+1,05%) e Shell (+0,88%). Contrastati i produtttori di microprocessori Asml (-0,85%) ed Asm (+1,28%), mentre in campo automobilistico segnano il passo Stellantis (-1,34%), Volkswagen (-1,1%) e renault (-1%). Segno meno per i bancari Credit Agricole (-1,39%), Standard Chartered (-1,06%) e Commerzbank (-0,87%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: