Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa rallenta con tlc e auto, Milano -1,1%

A Piazza Affari giù le banche. Euro in calo sul dollaro

Di Redazione

MILANO, 07 GIU - Le Borse europee rallentano con gli investitori che guardano alle prossime mosse delle banche centrali per contrastare il balzo dell'inflazione. Fari puntati anche sul prezzo delle materie prime, in particolare quelle energetiche con il gas e petrolio in calo. Sul fronte valutario l'euro è in flessione sul dollaro a 1,0680 a Londra. L'indice d'area stoxx 600 cede lo 0,6%. In rosso Francoforte e Milano (-1%), Parigi (-0,9%), Londra e Madrid (-0,1%). Andamento negativo per il comparto tecnologico (-1,6%), con la crisi dei semiconduttori. Male anche le auto (1,1%) e le tlc(-1%). Con il calo del prezzo del gas scendono le utility (-0,5%). Ad Amsterdam il prezzo del gas risale a 81 euro al Mwh, dopo aver toccato un minimo di giornata a 79,97 euro. Andamento positivo per il comparto azionario dell'energia (+0,3%), con il prezzo del petrolio Wti che scende a 118 dollari al barile e il Brent a 119 dollari. A Piazza Affari soffre Mfe con le azioni B in calo del 2,3%, dopo il rilancio del prezzo per l'offerta sulla controllata spagnola. Male anche Tim (-2,2%) e Nexi (-2%). In flessione le banche con Bper (-1,9%), Intesa e Banco Bpm (-1,8%) e Unicredit (-1,2%). Nel listino principale marcia stabilmente in positivo Leonardo (+1,7%). Poco mossa Atlantia (+0,04%). Lo spread tra Btp e Bund si attesta a 205 punti, con il rendimento del decennale italiano al 3,35%.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: