Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa rallenta e attende Wall Street, Milano -0,2%

A Piazza Affari corre Mps. Euro debole sul dollaro

Di Redazione

MILANO, 08 LUG - Le Borse europee rallentano in vista dell'avvio di Wall Street dove i futures sono in calo. Dopo la performance positiva della vigilia, sui mercati torna un clima di pessimismo per i timori di una recessione globale. L'attenzione si concentra sulle iniziative delle banche centrali per bloccare l'avanzata dell'inflazione mentre all'orizzonte tornano i timori per l'aumento dei contagi da coronavirus. Sul fronte valutario l'euro sul dollaro prosegue debole a 1,0114. In attesa dei dati Usa sulla disoccupazione e dell'intervento della presidente della Bce, Christine Lagarde, a Parigi, l'indice d'area stoxx 600 cede lo 0,4%. Nel Vecchio continente la peggiore è Madrid (-1%). In rosso anche Parigi (-0,9%), Francoforte (-0,5%), Londra (-0,4%) e Milano (-0,1%). Sui listini pesano le banche (-1,4%) e l'informatica (-0,4%). In calo le utility (-0,3%), con il prezzo del gas in altalena. Ad Amsterdam il prezzo torna a salire a 185 euro al Mwh, dopo un avvio in netto calo. Poco mosso il comparto azionario dell'energia (-0,07%), mentre il petrolio continua a scendere. Il Wti si attesta a 102 dollari al barile (-0,7%) e il Brent a 104 dollari (-0,4%). A Piazza Affari Mps rientra agli scambi e guadagna il 5,2%. Sospesa in asta di volatilità Saipem con un rialzo teorico del 7,8%. Sul listino principale pesano le banche con Bper (-1,3%), Banco Bpm (-1,6%), Unicredit (-1,1%) e Intesa (-0,5%). Riduce il calo iniziale Tim (-0,8%), all'indomani del capital market day.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: