Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa sale, indici Usa contrastati, Milano +1%

Spread risale a 163,8 punti. Trimestrale Asml spinge microchip

Di Redazione

MILANO, 20 APR - Si mantengono in rialzo le principali borse europee pur con gli indici Usa contrastati (Dow Jones +0,58%, Nasdaq -0,87%) in attesa del Beige Book della Fed, previsto per le 20 e degli interventi di alcuni banchieri centrali mentre si fa sempre più condivisa nelle sale operative l'idea che il rialzo dei tassi sarà più contenuto del previsto a causa dell'inflazione e degli effetti della guerra in Ucraina. Le migliori sono Parigi e Francoforte, in rialzo entrambe dell'1,3%), seguono Milano e Madrid (+1%), mentre Londra limita il rialzo allo 0,11%. Nella mattinata ha parlato il presidente della Bundesbank Joachim Nagel, mentre nel pomeriggio sono attesi gli interventi di Charles Evans della Fed di Chicago e di Mary Daly della Fed di San Francisco. In rialzo a 164,2 punti il differenziale tra Btp e Bund tedeschi, con il rendimento annuo dei titoli italiani in calo di 4,5 punti al 2,496%. Gli acquisti sono concentrati sui bancari Banco Bpm (+4,43%), su ipotesi di scalata di Intesa (+2,64%) e Credit Agricole (+4,16%). In luce anche Bnp (+4,33%), Sabadell (+3,81%), SocGen (+3,73%) e Commerzbank (+3,31%). Occhi puntati sui produttori di microprocessori dopo la trimestrale di Asml (+5,64%). Be Semiconductor guadagna il 5,12%, Asm il 4,79% ed Stm il 3,54%. In campo automobilistico, con le immatricolazioni in calo su base annua in marzo ma in rialzo oltre le stime rispetto a febbraio, salgono Pirelli (+3,3%) e Nokian (+2,26%). Sprint di Mercedes (+2,49%) e Bmw (+2,2%), bene Volkswagen (+1,9%), tiene Stellantis (+0,6%), mentre gira in calo Ferrari (-0,2%). Effetto conti trimestrali su Danone (+6,4%) ed Heineken (+4,28%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: