Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa tonica con calo gas e petrolio, si guarda a guerra

In rialzo banche e auto, giù energia. Stabile l'euro sul dollaro

Di Redazione

MILANO, 14 MAR - Le Borse europee si mostrano toniche con il calo delle materie prime, tra cui gas e petrolio. L'attenzione degli investitori si concentra sui negoziati tra Russia e Ucraina per fermare la guerra mentre si attendono i colloqui tra Cina e Usa. In vista della riunione della Fed di mercoledì torna il nervosismo dei titoli di Stato con i rendimenti in rialzo. L'indice d'area stoxx 600 cresce dell'1,2%. Marciano stabilmente in positivo Francoforte (+2,7%), Parigi (+1,7%) Madrid (+1,3%), Londra (+0,2%). I listini sono sostenuti dalle banche (+2,9%) e dalla tecnologia (+1,9%). Bene anche le auto (+4,2%), con Volkswagen e Porsche (+6%), Volvo (+2,6%) e Renault (+1,1%). Poco mosse le utility con il calo del prezzo del gas. Ad Amsterdam il prezzo si attesta a 118 euro al Mwh (-9%). A Londra prosegue stabile a 288 penny al Mmbtu. In calo il settore azionario dell'energia (-0,7%) con la flessione del prezzo del petrolio. Il greggio Wti scende a 103 dollari al barile (-5,8%). Il Brent si attesta a 107 dollari al barile con un calo del 4,9%. Sul fronte valutario l'euro sul dollaro prosegue a 1,0957 a Londra. in lievissima ripresa la valuta russa (+3%). Per un dollaro servono 110 rubli.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: