Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa tonica guarda a negoziati Ucraina-Russia

In calo il petrolio, sale il gas. L'euro si rafforza sul dollaro

Di Redazione

MILANO, 29 MAR - Le Borse europee proseguono toniche dopo l'avvio in terreno positivo di Wall Street. Gli investitori guardano con fiducia ai negoziati tra Ucraina e Russia mentre torna il tema dell'aumento dei contagi da coronavirus. Mentre i listini mostrano i muscoli si registra una flessione del prezzo del petrolio e mentre il gas torna a salire. Nervosismo sui titoli di Stato mentre l'euro continua a rafforzarsi sul dollaro. Sul fronte valutario l'euro sul dollaro si rafforza a 1,1130 a Londra. L'indice d'area stoxx 600 guadagna il 2%. Avanzano Parigi (+3,4%), Francoforte (+3,3%), Madrid (+2,8%), Milano (+2,4%), Londra (+1,1%). I listini sono sostenuti dall'andamento positivo dei comparti dell'auto (+6,5%), delle banche (+3,7%) e assicurazioni (+2,7%). Bene anche le utility (+1,3%), con il gas ad Amsterdam che si attesta a 111 euro al Mwh (+8%). Andamento negativo per il comparto azionario dell'energia (-2,8%), con il petrolio Wti che scende a 100 dollari al barile (-5%) e il brent a 107 dollari (-4,8%). Tra le altre materie prime è in flessione anche l'oro a 1.906 dollari all'oncia (-0,3%). Sul fronte dei titoli di Stato lo spread tra Btp e Bund si attesta a 150 punti base, con il rendimento del decennale italiano al 2,1%. Salgono anche i tassi dei paesi 'limitrofi' con la Spagna all'1,47% e la Grecia al 2,82%. In flessione il Treasury americano che scende al 2,4%.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: