Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Milano cauta (+0,35%), corre Moncler, giù Saipem

Spread si assesta a 202 punti, Eni e Tenaris frenate dal greggio

Di Redazione

MILANO, 02 GIU - Appare cauta Piazza Affari dopo quasi 3 ore di scambi. L'indice Ftse Mib (+0,35% a 24.365 punti) si mantiene sotto il livello segnato in apertura tra scambi sottili per 350 milioni di euro, a causa dell'assenza degli operatori inglesi, fermi per festeggiare i 70 anni di regno di Elisabetta II. Si stabilizza a 202,1 punti il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi, con il rendimento annuo italiano in crescita di 2,9 punti al 3,224%. In luce Moncler (+2,16%), sull'onda lunga delle riaperture in Cina dopo l'emergenza Covid, che favorisce l'intero comparto del lusso in Europa. Seguono Diasorin (+1,61%), Campari (+1,37%), Tim (+1,11%) ed Stm (+1,1%), mentre si sgonfia Iveco (+0,13%) dopo il rialzo iniziale e tiene Stellantis (+0,47%). Proseguono le vendite su Saipem (-1,93%), che ha ceduto nella vigilia le attività di perforazione su terra. Il titolo soffre anche insieme ad Eni (-0,72%) per il calo del greggio (Wti -1,92% a 113,02 doillari al barile) in attesa dell'imminente vertice di Opec+. Cede anche Tenaris (-0,76%), nonostante il rialzo dell'acciaio (+0,83% a 4.733 dollari la tonnellata). In calo anche Generali (-0,71%) e Unicredit (-0,22%). Quasi invariata Intesa (+0,05%), in lieve rialzo Banco Bpm ((+0,22%), più brillante Bper (+0,73%). Lievi rialzi per Mps (+0,39%) e Bps (+0,32%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: