Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Milano cede con Powell e record gas, tiene Tim

Piazza Affari peggiore in Europa, male i titoli di Stato

Di Redazione

MILANO, 26 AGO - Piazza Affari peggiore in Europa in una seduta ampiamente negativa per le Borse del Vecchio continente sul discorso del presidente della Federal Reserve Jerome Powell al meeting di Jackson Hole: l'indice Ftse Mib ha chiuso è scivolato del 2,49% finale a 21.895 punti, l'Ftse All share ha segnato un calo del 2,39% a quota 23.947. Anche sul nuovo record del prezzo del gas, male comunque tutta l'Europa: la Borsa di Francoforte ha accusato un ribasso finale del 2,2%, Amsterdam dell'1,8%, Parigi dell'1,6% e Madrid dell'1,5%. Ha provato a tenere Londra, che ha concluso in calo dello 0,7%. Dopo una partenza di giornata calma il metano ad Amsterdam ha infatti chiuso la seduta a 339 euro al megwattora, poco sotto il massimo storico di 341 euro segnato a meno di un'ora dalla fine dall'ultima giornata della settimana. In crescita anche lo spread tra Btp e Bund: il differenziale ha chiuso la seduta 229 punti base con un massimo di giornata a quota 234 e il Btp italiano che ha segnato un aumento del rendimento di 14 punti base al 3,68% finale. Euro in oscillazione attorno alla parità sul dollaro per tutta la giornata, con un finale piuttosto debole. In questo clima, nel paniere a elevata capitalizzazione della Borsa di Milano il titolo peggiore è stato quello di Amplifon, sceso del 6%, seguito da Nexi (-5,4%), Moncler e Iveco, entrambi in calo finale del 4,9%. Tra i bancari Fineco ha ceduto il 4,8%, mentre Mediobanca ha provato a contenere i ribassi con un calo dell'1,4%. in tenuta Atlantia e Tim, in rialzo entrambi dello 0,2%, con il gruppo delle Tlc che ha guardato anche alla firma del contratto per l'avvio dei lavori di realizzazione e gestione del 'Cloud Nazionale'.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: