Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Milano fiacca, bene le banche ma scivola Mps

Piazza Affari in linea con l'Europa, migliora lo spread

Di Redazione

MILANO, 05 AGO - Ultima seduta della settimana leggermente negativa per la Borsa di Milano: l'indice Ftse Mib ha chiuso in ribasso dello 0,26% a 22.586 punti, l'Ftse All share in calo dello 0,35% a quota 24.726. Piazza Affari si è mossa sostanzialmente in linea con i mercati azionari del Vecchio continente, nervosi e incerti per tutta la giornata, in peggioramento nel finale: Amsterdam ha concluso in calo dell'1,2%, seguita da Parigi e Francoforte in ribasso dello 0,6%. Piatte Londra (-0,1% finale) e Madrid, in rialzo di uno speculare 0,1%. Debole Mosca, scesa di tre punti percentuali, con il prezzo del gas in leggera discesa: il metano ha chiuso le contrattazioni in calo dell'1,4% a 196 euro al Megawattora. In un contesto di forte rialzo dei tassi di interesse sui titoli di Stato mondiali dopo la diffusione dei dati macroeconomici statunitensi e il rafforzamento delle ipotesi di un'ulteriore stretta da parte della Fed, lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni è comunque sceso: il differenziale ha concluso la giornata a 206 punti base dopo dopo un avvio a quota 213. In forte aumento il rendimento del prodotto del Tesoro, che ha chiuso al 3,01%. Tra i titoli azionari maggiori di Milano, gran corsa per Bper: dopo i conti resi noti alla vigilia con un utile netto di 1,38 miliardi nel primo semestre e diverse indicazioni su Carige, il titolo, acquistato per tutta la giornata, ha segnato un aumento finale del 9,7% a 1,57 euro. Molto bene anche Pirelli (+4,3% finale), con Unipol in aumento del 2,1% e Tim in crescita dell'1,8%. Forti anche Intesa e Unicredit, salite entrambe dell'1,7%. Giù invece Amplifon, che è scivolata del 5,3% finale, mentre tra i titoli 'minori' Mps ha ceduto il 6,7% vicina al minimo storico in scia ai conti, alle nuove indicazioni sull'aumento di capitale e alle nuove richieste di risarcimento danni. Vendite anche su Illimity dopo i conti (-6,9%) e su Saras, che ha ceduto il 7,9% anche sulla debolezza del prezzo del greggio.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: