Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Milano peggiora (-1,5%) con Europa, male le banche

Bper lascia asta in calo del 4%. Pesa spread, tiene Hera

Di Redazione

MILANO, 10 GIU - Nei primi scambi si appesantisce l'andamento di Piazza Affari, che come ieri almeno in avvio appare la Borsa più debole in Europa: l'indice Ftse Mib cede l'1,5%, con i titoli bancari deboli. Dopo una partenza con cali più contenuti, comunque anche il listino azionario di Madrid perde l'1,2%, Francoforte e Amsterdam oltre un punto percentuale, Parigi l'1% e Londra lo 0,9%. Su Milano pesa sempre la tensione sui titoli di Stato con lo spread nei confronti della Germania attorno a quota 220 e il rendimento del prodotto del Tesoro al 3,63%. In questo contesto Bper dopo un passaggio in asta di volatilità nel giorno della presentazione del nuovo piano industriale cede il 4,5%, Bpm il 2,9%, Mediolanum, Banca Generali e Unicredit due punti percentuali. Debole anche Intesa (-1,9%), mentre fuori dal settore del credito Eni perde l'1,7%. Tra i titoli principali di Milano prova a tenere Hera, che sale di poche frazioni di punto.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: