Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Milano prosegue in rialzo (+1%) con auto e banche

In calo alcuni petroliferi e il lusso

Di Redazione

MILANO, 22 MAR - Prosegue in rialzo nel pomeriggio Piazza Affari (+1%), in linea con le altre principali Borse europee, nel 27/o giorno di conflitto in Ucraina. A Milano, come nel resto d'Europa, sono forti le auto, a iniziare da Ferrari +3,5%) e Stellantis (+1,8%). Bene Cnh (+2,9%), non Iveco (-0,5%). Guadagna Atlantia (+2,7%) e sale Poste (+2,8%), alla vigilia dei conti. Tra le banche salgono soprattutto Mediolanum (+2,6%), Intesa (+1,8%), Banco Bpm (+1,5%) e Unicredit (+1,4%), insieme alla paytech Nexi (+1,6%). Perde qualcosa Mps (-0,5%), reso noto che la situazione in Ucraina potrebbe impattare sul piano. Bene Tim (+1,4%). Quasi piatta Leonardo (-0,02%), dopo un rialzo in mattinata con l'annuncio della cessione della divisione Global Enterprise Solutions (Ges) da parte di Drs. A patire sono alcuni petroliferi, come Saipem (-1,7%), col greggio in decisa discesa (wti -2,2%9 a 109,6 dollari al barile e il brent a 114,3 dollari (-1,1%). In negativo Interpump e alcune utility, da Enel (-0,6%) a Snam (-0,1%). Tra i farmaceutici soffre soprattutto Diasorin (-0,6%), nel lusso Moncler (-0,4%). Fuori dal paniere principale tonfo di Cucinelli (-3,6%), sempre per il lusso, e rally di Bialetti (+17,1%). Bene Maire Tecnimont (+4,1%) con un nuovo contratto negli Usa e guadagna qualcosa Webuild (0,2%) con una commessa acquisita in Australia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: