Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Milano rimbalza con Europa, ancora deboli le banche

Giù Mps e Banco Bpm, tiene Unicredit. Ok Tim nel giorno del Cda

Di Redazione

MILANO, 06 LUG - Rimbalzo era atteso e rimbalzo è stato, ma forse non nella misura sperata: dopo i recenti forti cali, seduta comunque positiva per la Borsa di Milano: l'indice Ftse Mib ha chiuso in aumento dell'1,04% a 20.920 punti, l'Ftse All share in crescita dell'1,07% a quota 22.924. Quasi tutti i principali mercati azionari del Vecchio continente hanno comunque chiuso in rialzo: la Borsa migliore è stata quella di Parigi, salita di due punti percentuali, seguita da Amsterdam (+1,9%), con Francoforte positiva dell'1,5%. In rialzo anche Londra (+1,2%) con un lieve rallentamento nel finale nel giorno della tempesta sul governo Johnson. Piatta Madrid e anche l'indice Moex in rubli del listino di Mosca, con l'Rtsi espresso in dollari in calo del 4%. Prezzo del gas ancora in tensione sul listino di Amsterdam di riferimento per l'Europa, dove ha concluso la giornata con i futures per le consegne ad agosto in aumento del 3,5% a 171 euro al Megawattora, con il petrolio ancora in calo ampiamente sotto i 100 dollari al barile. Non si arresta intanto la discesa dell'euro sul dollaro, con la moneta unica che perde quasi un punto percentuale e passa di mano a 1,016 avviandosi verso la parità con il biglietto verde. Debole anche la sterlina, colpita dalla crisi del governo che si fa di ogni ora più estesa: il pound lascia sul terreno lo 0,45%. E' durato poco l'allentamento della tensione sui titoli di Stato europei, piuttosto evidente nella seconda parte della seduta dei mercati telematici: lo spread tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni ha chiuso in rialzo a 194 punti base rispetto ai 190 dell'avvio della giornata, con il rendimento del prodotto del Tesoro al 3,14%. In questo contesto, in Piazza Affari ancora deboli le banche, con Mps che ha ceduto il 3,5% ritoccando nuovamente i minimi storici. Giù anche Tenaris (-3%) con il Banco Bpm che ha perso l'1,7% e Bper l'1,5%. Piatta Unicredit, in rialzo dell'1,6% Tim nel giorno del Cda. Molto bene tra i titoli principali Nexi, Moncler e Stm saliti di oltre quattro punti percentuali, con Saipem in recupero del 7% a 2,7 euro.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: