Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Milano sale del 3% con Tim e le banche

Lo slancio sulle ipotesi di un bond Ue per difesa ed energia

Di Redazione

MILANO, 08 MAR - E' una vera e propria fiammata quella che investe tutte le Borse sull'indiscrezione che l'Unione Europea si starebbe preparando a lanciare bond "su vasta scala" per finanziare le spese dell'energia e della difesa. Milano allunga con il Ftse Mib (22.902 punti) fino a +3,7% poi ritraccia a +2,7% e quindi risale a +3%. Lo strappo, rispetto ad un avvio in deciso in calo, è però notevole con molti titoli che finiscono in asta e poi passo dopo passo rientrano. I migliori slanci arrivano dai titoli più bersagliati nell'ultimo periodo, come Tim che guadagna il 10,5% In ripresa anche Unicredit (+6%), che è tra le più esposte in Russia con la sua controllata sotto la pressione dei downgrade delle agenzie di rating. Salgono anche gli altri bancari come Banco Bpm (+4,4%), Intesa Sanpaolo (+4,3%). Bene poi Generali (+4,2%), Exor (+5,3%), Poste (+4,75%). Tra i pochi titoli in negativo Diasorin (-1,49%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: