Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Milano tonica con Europa, Btp venduti, scatto del gas

Petrolio sale a 115 dlr. Brillano Iveco, Nexi, Saras e Moncler

Di Redazione

MILANO, 17 MAG - Piazza Affari arriva tonica a metà seduta con l'indice Ftse Mib in rialzo dell'1,4%, in linea con l'andamento di Francoforte (+1,5%), Parigi (+1,3%) e Londra (+0,9%), e incoraggiata dai future su Wall Street, con il Nasdaq che avanza del 2,1% e l'S&P 500 dell'1,7%. I listini del Vecchio Continente sono sostenuti dai dati sul Pil dell'Eurozona, migliore delle attese, e dalla corsa dei titoli tecnologici, che beneficiano dell'atteso allentamento della stretta regolamentare da parte delle autorità di Pechino. Contribuisce al clima di fiducia l'andamento della pandemia in Cina, che sta portando a un allentamento delle misure restrittive a Shanghai. Se i mercati azionari corrono, vengono invece venduti i titoli di Stato, con i rendimenti dell'Eurozona in rialzo, in scia all'attesa del mercato per un aumento di un punto percentuale dei tassi Bce già nel 2022. Lo spread Btp-Bund torna a quota 190 mentre il rendimento dei nostri decennali sale al 2,91%. Continua intanto la corsa del petrolio, ormai in area 115 dollari al barile, e riprende quella del gas, in rialzo del 4,2% a 96,8 euro dopo che la Ue ha detto no all'apertura di conti in rubli. A Piazza Affari brillano Iveco (+3,8%), Nexi (+3,5%), Moncler (+3,4%) e Stm (+3,1%) seguite a stretto giro da una pattuglia di banche (Bper +2,9%, Intesa +2,8% e Banco Bpm +2,7%). Fiacche le utility con Hera (-1,4%), le auto con Pirelli (-0,1%) e Stellantis (+0,1%). Ancora in luce Saras (+7,3%) dopo che la trimestrale ha fatto scattare una serie di promozioni da parte dei broker mentre si sgonfia Saipem (+0,6%) dopo un avvio brillante.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: