Notizie locali
Pubblicità

Economia

Catania, Consiglio Comunale approva il Bilancio di previsione 2020/2023

Era l'ultimo dei documenti contabili degli anni pregressi ancora in sospeso dopo il dissesto finanziario decretato dalla Corte dei Conti il 4 maggio del 2018

Di Redazione

Il consiglio comunale di Catania nella tarda serata di ieri con 22 voti favorevoli in prima convocazione ha approvato il bilancio di previsione 2020/2023, ultimo dei documenti contabili degli anni pregressi ancora in sospeso dopo il dissesto finanziario decretato dalla Corte dei Conti il 4 maggio del 2018 e deliberato dal consiglio comunale il 13 dicembre dello stesso anno. "Un fatto di straordinaria rilevanza per la vita amministrativa del Comune - ha commentato il sindaco Salvo Pogliese - perché ci consente di concludere l’elaborazione dei rendiconti e dei bilanci di previsione non ancora approvati, in coerenza agli impegni assunti con l’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato approvato dai tecnici del Viminale poco meno di un anno addietro».

Pubblicità

«Ringrazio il consiglio comunale - ha aggiunto - che per la gran parte ha mostrato sensibilità per temi di fondamentale importanza per la città, l’assessore Roberto Bonaccorsi con tutta la struttura burocratica della Ragioneria Generale diretta da Clara Leonardi e quanti nelle commissioni consiliari e in aula hanno agito con senso di responsabilità». «Un altro risultato politico e amministrativo - ha proseguito Pogliese - che rivendichiamo nell’interesse di Catania, avviandoci a chiudere, con l’adozione del bilancio corrente 21/24, questa lunga fase di risistemazione delle finanze comunali condotta a tappe forzate e guardare al futuro con più fiducia». «In questi giorni - ha concluso il primo cittadino - insieme agli altri sindaci siciliani abbiamo chiesto al governo nazionale gli strumenti necessari per portare avanti i Comuni, stremati da paralizzanti condizioni finanziarie. Come più grande Comune d’Italia dissestato, finalmente, abbiamo anche le carte in regole per poter pretendere energie fresche di personale specializzato e maggiori risorse per migliorare la spesa, progettare e realizzare le opere necessarie alla Catania del futuro». 
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: