Notizie locali
Pubblicità

Economia

Commercio estero: Istat, export giù a giugno,trimestre +6,8%

Dati extra Ue, da maggio calo dell'1,5%, corre import, +8,6%

Di Redazione

ROMA, 28 LUG - L'Istat stima a giugno un forte aumento congiunturale per le importazioni (+8,6% da maggio) e una lieve flessione per le esportazioni (-1,5%) nei dati sul commercio con i paesi extra Ue27. Su base annua l'export verso l'area cresce del 21% (era +26,1% a maggio) e l'import del 73,7% con l'energia che segna +215,1%. Nel secondo trimestre, rispetto al trimestre precedente, le esportazioni crescono del 6,8%, l'aumento, diffuso a tutti i raggruppamenti, è molto sostenuto per energia (+64,8%). Nello stesso periodo, l'import segna un rialzo congiunturale del 15%, cui contribuisce per due terzi il forte aumento degli acquisti di energia (+30,8%). "Dopo gli aumenti dei cinque mesi precedenti, a giugno 2022 si registra un lieve calo congiunturale dell'export verso i paesi extra Ue, che risulta comunque condizionato da operazioni occasionali di elevato impatto (cantieristica navale) registrate a maggio, al netto delle quali il calo si riduce a un modesto -0,1%. Nel secondo trimestre, la dinamica congiunturale è molto positiva", commenta l'Istat.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA