Notizie locali
Pubblicità

Economia

Dopo dmissioni Draghi tensione su spread, tasso sfiora 3,6%

Piazza Affari cede il 2,5%, pesanti le banche

Di Redazione

MILANO, 21 LUG - Alta tensione per lo spread tra Btp e Bund con le dimissioni di Mario Draghi. Il differenziale si mostra particolarmente nervoso e sale a 232 punti base, con un aumento di 19 punti rispetto alla chiusura di ieri. Nervosismo anche per rendimento del decennale italiano che sfiora il 3,6% (3,58%), con un aumento di 21 punti. In rialzo, ma con una intensità inferiore, anche i tassi dei Paesi 'periferici' con quello greco al 3,5% (+6 punti) e quello spagnolo al 2,54% (+7 punti). Piazza Affari, intanto, prosegue in calo del 2,5%, appesantita dalle banche. Pesante Poste che cede l'8%. Vendite anche sui titoli del comparto assicurativo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA