Notizie locali
Pubblicità

Economia

E' la settimana del Black Friday: ecco quanto spenderanno (e cosa compreranno) gli italiani

La corsa agli acquisti si preannuncia più ricca rispetto allo scorso, sia per il numero di persone che intendono comprare sia per l’entità della spesa

Di Redazione

E’ partita ufficialmente la settimana dei grandi sconti, che culminerà nel tradizionale weekend del Black Friday e gli italiani si preparano a mettere mano al portafogli per approfittare delle promozioni. La corsa agli acquisti, per altro, quest’anno si preannuncia più ricca rispetto allo scorso, sia per il numero di persone che intendono comprare sia per l’entità della spesa. 

Pubblicità

Secondo la stima dell’Osservatorio «eCommerce B2c» di Netcomm e Politecnico di Milano, tra Black Friday (venerdì 26 novembre) e Cyber Monday (lunedì 29), gli italiani quest’anno spenderanno online circa 1,8 miliardi di euro, ovvero il 21% in più rispetto al 2020. D’altra parte anche il numero di coloro che intendono approfittare dei saldi risulterà più consistente rispetto a 2020: secondo le previsioni del Codacons saranno infatti 27 milioni gli italiani pronti a fare acquisti in occasione del Black Friday, con una crescita di acquirenti del +8% rispetto al 2020. Ma i numeri potrebbero anche esser superiori visto che, accanto a questi, c'è poi una larga fetta di consumatori ancora indecisi, che valuterà gli acquisti in base alle offerte e agli sconti praticati online e nei negozi e che quindi deciderà solo all’ultimo. 

Tra le diverse tipologie di prodotti, moda e abbigliamento faranno segnare degli ottimi risultati: secondo le stime della Federazione Moda Italia di Confcommercio ci sarà un incremento medio delle vendite del settore pari al 50% rispetto al 2020 ed in linea con quelle del 2019, con un volume d’affari che si aggira solo per i prodotti di moda sui 500 milioni di euro. Ma c'è comunque un lato negativo, avvertono. Secondo Renato Borghi, presidente di Federazione Moda Italia-Confcommercio, infatti, «le stime sui volumi di vendita non vanno lette solo positivamente perché le promozioni in piena stagione, alle porte del Natale, danneggiano soprattutto quegli operatori dei negozi multibrand che sacrificano una marginalità che, dopo il tracollo delle vendite del 2020 e inizio 2021, è divenuta sempre più di sopravvivenza». 

A prevalere, secondo l’Osservatorio «eCommerce B2c», sarà l'acquisto di prodotti, che supererà gli 1,5 miliardi di euro (+20% circa rispetto a un anno fa), in particolare, nei settori abbigliamento, informatica ed elettronica, gioielli, profumi, prodotti per la cura del corpo, oggetti di arredamento e giocattoli, alimentari e vini. Nei mesi di novembre e dicembre, i siti italiani abiliteranno circa il 25% della spesa online di tutto il 2021. Gli operatori particolarmente aggressivi in termini promozionali - spiega inoltre l’Osservatorio - realizzeranno anche 6-8 volte il fatturato di un giorno medio. E Il 2021 sembra anche essere l’anno per spingere sui progetti green: dalla promozione di buoni spesa per incentivare l'acquisto di prodotti più sostenibili, alle raccolte fondi per il sostentamento di riserve naturali, fino alla valorizzazione del '"econd hand" grazie a extra valutazioni dell’usato.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: