Notizie locali
Pubblicità

Economia

Eni:Ebit adjusted a 5,19 mld nei primi 3 mesi +300% su 2021

Utile netto adjusted a 3,27 miliardi con crescita di 3 miliardi

Di Redazione

ROMA, 29 APR - Eni ha chiuso il primo trimestre dell'anno con un Ebit adjusted consolidato pari a 5,19 miliardi di euro, in crescita del 300% rispetto al primo trimestre 2021. Lo rende noto il gruppo petrolifero dopo il cda che ha approvato i conti. L'utile netto adjusted è stato di 3,27 miliardi con una crescita di 3 miliardi rispetto al primo trimestre 2021. Rivista al rialzo la guidance dell'utile operativo adjusted del Global Gas & Lng Portfolio, atteso a circa 1,2 miliardi di euro rispetto al precedente target di 0,9 miliardi considerando l'evoluzione attesa del mercato. "La nostra performance ha dimostrato solidità e resilienza in un contesto di estrema volatilità dei prezzi e di incertezza a causa della guerra in corso e delle tensioni internazionali", spiega l'Ad Claudio Descalzi osservando che "il trimestre è stato caratterizzato da rilevanti sviluppi strategici per Eni. Abbiamo reagito con rapidità alle mutate condizioni del mercato energetico facendo leva sulla dimensione globale del nostro settore upstream e sulle consolidate relazioni con i paesi produttori per identificare nuove opportunità di forniture per l'Europa, incrementali e alternative a quelle esistenti". L'Ad ricorda "importanti accordi con Algeria, Egitto e Congo, e un altro ancora in Angola con l'obiettivo di promuovere maggiori flussi di export di gas naturale a beneficio dell'Italia e dell'Europa".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: