Notizie locali
Pubblicità

Economia

Esaote: 2021 in crescita con ricavi +5%, il 70% all'estero

L'ad Fontana "Obiettivi ambiziosi di sviluppo anche nel 2022"

Di Redazione

GENOVA, 12 APR - I ricavi consolidati di Esaote, azienda biomedicale leader nei settori dell'imaging diagnostico, dagli ultrasuoni alla risonanza magnetica e It per la sanità, nel 2021 sono saliti a 231,1 milioni di euro, con una crescita del 5% rispetto al 2020, e la raccolta ordini è aumentata del 18%. L'amministratore delegato Franco Fontana ha comunicato i primi risultati del bilancio 2021 "di cui siamo estremamente soddisfatti" approvato dal cda di Esaote. E per il 2022 anticipa: "Abbiamo obiettivi molto ambiziosi di crescita. Non è un sogno, ma la conseguenza delle azioni intraprese". A sostegno delle previsioni c'è appunto la raccolta ordini consistente di fine 2021 che sta proseguendo e l'obiettivo di "lanciare almeno due nuovi prodotti all'anno nei prossimi tre anni". Tornando al bilancio "Nel 2020 abbiamo fatto un risultato positivo - spiega Fontana - ma molto concentrato sul business principale, perché la domanda era soprattutto su strumenti a ultrasuoni, per la necessità di combattere il Covid con strumenti semplici, veloci e flessibili che potessero essere portati anche nelle terapie intensive e pronto soccorso. Nel 2021 invece abbiamo avuto una crescita omogenea su tutte le linee: gli ultrasuoni + 5%, la risonanza magnetica, estremamente penalizzata nel 2020, nel 2021 è eplosa con il 40% in più di vendite, aiutati anche dal lancio a fine anno del nuovo prodotto, la prima risonanza magnetica open total body di Esaote e l'Information technology It cresciuto quasi del 7%". Una crescita che ha interessato tutti i mercati strategici del gruppo mentre il 2020 era statao più a macchia di leopardo, con "grandi progressi anche sui mercati internazionali che costituiscono il 70% dei ricavi totali".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: