Notizie locali
Pubblicità

Economia

Gas: accordo Snam-Edison su impianti Gnl di piccola scala

Crescita prevista da 200mila a 1,5 milioni di tonnellate

Di Redazione

MILANO, 25 LUG - Snam ed Edison hanno sottoscritto un accordo per lo sviluppo congiunto di progetti 'Small-Scale Lng', gli impianti a Gnl (gas naturale liquefatto) su piccola scala in Italia. L'obiettivo - spiegano le parti è "fare leva sulle infrastrutture e sulle competenze delle due Aziende per contribuire alla decarbonizzazione dei trasporti e delle utenze civili 'off-grid' (non in rete, ndr). Secondo Snam ed Edison il Gnl è "il vettore energetico più efficace e concreto per decarbonizzare i trasporti su larga scala, riducendone l'impatto ambientale attraverso la sostituzione del gasolio. Già oggi il mercato del Gnl nel trasporto pesante in Italia conta circa 4mila camion, circa 130 stazioni di rifornimento e consumi annui per circa 200mila tonnellate". Grazie allo sviluppo di mini-infrastrutture e alla penetrazione del Gnl nel settore del bunkeraggio marittimo (rifornimento navale, ndr), il mercato è destinato crescere oltre il 100% entro il 2025, con un potenziale fino a 1,5 milioni di tonnellate di consumi annui al 2030. Con la crescita del mercato e degli utilizzi, il numero di stazioni di rifornimento è previsto in crescita a regime fino a circa 300 unità. Prevista anche una "progressiva penetrazione del Bio-Bnl, fornendo un ulteriore contributo al piano di decarbonizzazione annunciato nel pacchetto Fit for 55 dell'Unione europea". "Il nostro obiettivo - spiega l'amministratore delegato di Snam Stefano Venier - è estendere l'infrastruttura necessaria ad accelerare la sostituzione dei veicoli a maggiori emissioni, in particolare nel trasporto pesante e marittimo, e abilitare il maggiore utilizzo del biometano, in linea con i target europei del piano RePowerEu e con la nostra missione di sostenere il percorso di decarbonizzazione". "Attraverso questo accordo - gli fa eco l'amministratore delegato di Edison Nicola Monti - abbiamo la possibilità di accelerare ulteriormente lo sviluppo del mercato 'SsLng' (impianti a Gnl di piccola taglia, ndr) e la penetrazione del Bio-Gnl in Italia, massimizzando le sinergie con asset, progetti e competenze di cui Edison dispone sull'intera filiera".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: