Notizie locali
Pubblicità

Economia

Il presidente dell'Enac all'aeroporto di Catania: «Questo diventi l'hub del Sud Italia»

A Fontanarossa la prima “uscita” ufficiale di Pierluigi Di Palma: «Questo scalo può guidare la ripresa»

Di Redazione


 «Catania diventi l’hub del Sud Italia». Lo ha detto Pierluigi Di Palma in visita stamani all’aeroporto di Catania. Il neo presidente dell’Enac, avvocato dello Stato e già direttore generale dell’ente dal 1998 al 2003, è stato ricevuto dai vertici della Sac, Sandro Gambuzza e Nico Torrisi e della Soaco, Giuseppe Mistretta e Rosario Dibennardo. Insieme a Di Palma, anche il Direttore centrale Vigilanza di Enac, Claudio Eminente.

Pubblicità

La visita istituzionale è stata occasione per discutere dello sviluppo aeroportuale. «Siamo particolarmente lieti di aver ricevuto come primo scalo aeroportuale in Italia la visita del presidente dell’Enac», commenta l’amministratore delegato della Sac, Nico Torrisi. «Pierluigi Di Palma - ha aggiunto - è un uomo di grande esperienza al quale mi lega un lungo rapporto di collaborazione e amicizia, che sono certo rappresenterà per l’aeroporto di Catania un prezioso alleato. La collaborazione, da sempre proficua, tra il nostro scalo ed Enac trova così rinnovato slancio, a vantaggio soprattutto dell’utenza».

«Sono figlio del sud, poiché pugliese, e particolarmente legato allo scalo di Catania del quale firmai, da direttore generale, il progetto di riqualificazione - afferma Di Palma - Sono certo che Catania abbia tutte le potenzialità per diventare l’hub del meridione d’Italia e che possa guidare non solo la ripresa del comparto aereo ma anche la ripartenza del sud del Paese. L'economia aeroportuale infatti, non è solo economia dello scalo, ma di tutto il territorio. Proprio per questo occorre ragionare in un’ottica di rete, esattamente come concretizzato dagli scali da Catania e Comiso negli ultimi anni». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: