Notizie locali
Pubblicità

Economia

Lavoro: Maier in sciopero da 15 giorni contro chiusura

Sindacati, Azienda bergamasca verso la liquidazione

Di Redazione

MILANO, 07 LUG - Non si ferma la mobilitazione degli operai della Maier Cromoplastica di Verdellino (Bergamo), in sciopero da 15 giorni. Proprio oggi - si legge in una nota sindacale - la direzione aziendale ha comunicato ai rappresentanti dei lavoratori "l'intenzione di mettere in liquidazione l'azienda e cessare l'attività produttiva". "Non sono stati forniti ulteriori dettagli su tempi e modalità - aggiungono i sindacati - in quanto i rappresentanti dell'Azienda hanno demandato queste decisioni ai liquidatori che si insedieranno nei prossimi giorni". Secondo i rappresentanti dei lavoratori "questa situazione di ulteriore incertezza non fa che peggiorare il clima di preoccupazione tra i lavoratori", che hanno deciso di "proseguire con lo sciopero ad oltranza e il presidio permanente fino a domenica". Dalla settimana prossima invece "si procederà con scioperi articolati, mentre il presidio sarà mantenuto nelle ore notturne e nei giorni di chiusura dell'azienda". "Riteniamo quella della proprietà una scelta inaccettabile - commenta la Fiom-Cgil - che se portata fino in fondo avrà ricadute sociali molto pesanti. Il nostro obiettivo resta il mantenimento dell'occupazione, anche con l'eventuale subentro di altre società interessate a rilevare l'attività produttiva oppure a reindustrializzare il sito". "Questo - conclude il Sindacato - è l'ennesimo esempio di una multinazionale che si disimpegna nel nostro territorio, non curandosi delle conseguenze. Alle istituzioni e alla politica tutta chiediamo un impegno concreto per una soluzione positiva di questa vertenza, che vada oltre le attestazioni di solidarietà già arrivate in questi giorni".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: