Notizie locali
Pubblicità

Economia

Le undici cose da fare per risparmiare (tanto) sulla bolletta della luce

Non serve spegnere le luci. Basta soltanto adottare dei piccoli accorgimenti

Di Redazione

 

Pubblicità

La bolletta che vi è arrivata a casa è astronomica? La crisi in Ucraina non prevede nulla di buono per il costo dell’energia elettrica ma intanto noi qualcuno la possiamo fare ed è più semplice di quanto immaginiamo.

Ecco consigli per risparmiare sulla bolletta.

1) Spegnere le luci non è l’unica soluzione per diminuire i costi delle bollette. Una delle strategie più semplici da mettere in atto per ridurre i consumi nella nostra abitazione è pianificare l'illuminazione elettrica. L'illuminazione artificiale rappresenta, infatti, circa il 10-15% dei costi energetici domestici. Per cominciare, si può apportare una modifica molto efficace dall'investimento contenuto: la sostituzione delle lampadine tradizionali a incandescenza o alogene con le nuove tipologie di lampadine a risparmio energetico (come i dispositivi LED), che consumano molta meno energia. Nei vecchi modelli infatti solo il 10-15% dell'elettricità consumata viene resa in luce, il resto viene trasformato in calore.

2) Occhio agli elettrodomestici. Per prima cosa è meglio evitare di lasciare gli elettrodomestici in stand-by, in questo modo si potrà ridurre la bolletta dell’energia elettrica anche dell’8%. La maggior parte delle famiglie ha più di una dozzina di dispositivi elettronici, e scollegarli tutti separatamente potrebbe risultare un po' laborioso. Un trucco per guadagnare tempo potrebbe essere quello di raggruppare i dispositivi con una presa multipla in modo da disattivarli collettivamente. Accorpate il PC, il monitor, la stampante e il router WiFi e il gioco è fatto.

3) Avete uno scaldabagno? Per ridurre i consumi è necessario assicurarsi di accenderlo almeno 30 minuti prima del suo utilizzo effettivo. E fissate bene la temperatura scegliendo un limite di 60 gradi in inverno e 40 gradi in estate.

4) Per ridurre i consumi di energia elettrica, oltre che di acqua, è consigliabile non utilizzare il prelavaggio quando si usa la lavatrice a meno che non ve ne sia una reale necessità. Il prelavaggio comporta un incremento di circa un terzo dei consumi di energia elettrica legati alla lavatrice. E fate il bucato solo a pieno carico e con temperature non troppo elevate (Evitate il 90 gradi ma non scendete, per questioni di efficacia di lavaggio, sotto i 40 gradi). Appena i panni saranno puliti presta attenzione anche a come asciugarli. L’asciugatrice è da utilizzare solo se necessario: quindi quando il clima è freddo o umido assicurandosi di aver centrifugato i capi per eliminare tutta l’acqua e impostando i programmi alla massima temperatura solo quando serve.

5) Evitate di posizionare gli elettrodomestici sotto la luce diretta del sole. Questo consiglio riguarda, in modo particolare, il condizionatore che rappresenta una delle principali fonti di spesa energetica in casa. Il condizionatore deve essere posizionato all’ombra e il più lontano possibile dalla luce del sole diretta.

6) Un altro elettrodomestico da maneggiare con cura quando si vuole risparmiare in casa è la lavastoviglie; spesso capita di sparecchiare la tavola e inserire direttamente piatti e pentole all’interno della macchina quando – invece – andrebbero prima sciacquati manualmente per eludere il ciclo di lavaggio intensivo. Nella maggior parte dei casi, infatti, per igienizzare le stoviglie è sufficiente un lavaggio veloce a freddo. Inoltre, è importante pulire correttamente il filtro per consentire un’efficienza maggiore ed evitare l’asciugatura con aria calda, basterà aprire lo sportello per ridurre il ciclo di lavaggio di circa 15 minuti e risparmiare così il 45% di energia.

7) Il frigorifero è in assoluto l’elettrodomestico che consuma più elettricità perché sempre in funzione. Tuttavia – anche in questo caso e non solo assicurandosi i modelli con le migliori classi energetiche sul mercato – qualche consiglio può aiutare a limitare i costi. Quante volte capita, indecisi su cosa cucinare per cena, di aprirlo e chiuderlo per controllare cosa c’è dentro? In questo modo, però, il compressore sarà costretto a occuparsi di raffreddare nuovamente l’ambiente sprecando energia. Lo stesso meccanismo si attiva, per esempio, se si inseriscono nel frigorifero pietanze o bevande calde. Al contrario, invece, scongelare cibi al suo interno è assolutamente consigliato per mantenere bassa la temperatura (ideale a 5°).

8) er quanto riguarda il congelatore, invece, meglio sceglierne uno della grandezza adeguata al proprio nucleo familiare assicurandosi di riempirlo il più possibile perché – se piena – la macchina consumerà di meno: una volta surgelati gli alimenti il motore ridurrà notevolmente il suo carico di lavoro

9) Sempre rimanendo in cucina, ricorda di ponderare le volte in cui apri il forno elettrico durante il suo funzionamento e prediligi sempre la cottura ventilata. Quest’ultima infatti fa circolare l’aria calda in modo uniforme in tutto il forno, permettendo non solo di velocizzare la cottura dei piatti ma anche di risparmiare sui tempi di funzionamento. Da evitare quando possibile è il preriscaldamento, in caso contrario è da prestare attenzione ai tempi in modo da non lasciare per troppo a lungo il forno accesso inutilmente.

10) E per chi ha il forno a microonde ricorda che è un alleato per il risparmio energetico perché consuma la metà rispetto a quello tradizionale e i tempi di cottura sono decisamente inferiori (anche solo per scongelare gli alimenti).

11) Nei periodi dell’anno con caldo e afa è difficile rinunciare a rinfrescare l’ambiente con il condizionatore. Tuttavia è importante ricordarsi di accenderlo solo quando tutte le finestre sono chiuse – in modo tale da non disperdere il fresco – e di prediligere sempre la modalità deumidificatore, più rispettosa nei confronti del mondo in cui viviamo e delle nostre tasche.
Inoltre, ricordati sempre di spegnere il condizionatore quando non sei in casa. L'effetto dell'aria condizionata infatti è quasi immediato, lasciarla accesa quando non serve è solo uno spreco di energia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: