Notizie locali
Pubblicità

Economia

Mbda: Mariani, Italia pesi al tavolo investimenti Difesa Ue

Fondamentale essere con pari dignità tra i decisori europei

Di Redazione

ROMA, 22 APR - "L'attuale situazione ci ricorda l'importanza di una difesa comune e della capacità di investimento, necessarie per evolvere le tecnologie che garantiscono la sicurezza; oggi più che mai va sottolineato che senza difesa non c'è libertà", sottolinea l'a.d. di Mbda Italia e group director sales and business development di Mbda, Lorenzo Mariani: "Per questo - dice - è fondamentale che anche l'Italia possa sedere con pari dignità al tavolo dei decisori europei sugli investimenti per la difesa; per farlo c'è bisogno di garantire investimenti nelle più avanzate tecnologie, come ad esempio quelle ipersoniche, che oggi rappresentano una delle frontiere tecnologiche". Mariani ha fatto oggi il punto, con una conferenza stampa, sulle attività italiane dell'anno 2021 e sui primi successi di quello in corso per la joint venture missilistica europea controllata con uguali regole di corporate governance da Airbus (37,5%), BAE Systems (37,5%) e Leonardo (25%). Come per "la configurazione AESA per il seeker del nuovo missile antinave Teseo MK2/E che Mbda - spiega l'azienda - sta sviluppando per la Marina Militare italiana". E' stata formalmente esercitata - è stato reso noto - "l'opzione prevista sul contratto, annunciato lo scorso anno, che prevede lo sviluppo del nuovo missile. Il Teseo MK2/E si pone come risposta a minacce in continua evoluzione, che generano la necessità di implementare nuovi requisiti operativi". L'ad di Mbda Italia ha anche sottolineato come "gli ottimi risultati del 2021 abbiano determinato la necessità di una ulteriore crescita dell'organico anche in Italia, dove - ha detto - prevediamo di chiudere il 2022 con circa 1700 addetti, mantenendo un trend di incremento delle nostre risorse pari a circa il 10% annuo". Con l'esigenza di ampliare e ammodernare i tre siti italiani: sono in via di ultimazione - spiega l'azienda - i lavori presso il sito del Fusaro; è stato acquistato il sito di La Spezia dove è stata acquisita anche l'ex palazzina della Camera di Commercio, mentre su Roma inizieranno a breve dei lavori di ristrutturazione sul sito di cui Mbda Italia ha opzionato l'acquisto entro il 2026.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: