Notizie locali
Pubblicità

Economia

Musumeci, il turismo in ripresa e il personale che manca: «Il Rdc scoraggia, va rivisto»

Il presidente della Regione: «Obiettivo è destagionalizzare in Sicilia una grande sfida come quella di qualificare il personale

Di Redazione

«Stiamo recuperando anni disastrosi. Alla vigilia della pandemia nel gennaio 2020 il maggiore quotidiano Usa considerava la Sicilia tra le prime sette tappe preferite al mondo. Stiamo recuperando, si preferisce soprattutto l’aspetto naturalistico e l’agroalimentare. Il 23% dei turisti viene per provare la cucina siciliana, un segmento che prima non era emerso».

Pubblicità

Lo ha detto il presidente della regione siciliana, Nello Musumeci, partecipando a Tg2 Post e parlando dell’inizio della stagione turistica. «Obiettivo è destagionalizzare in Sicilia - aggiunge Musumeci -, una grande sfida come quella di qualificare il personale. Abbiamo proposto al ministero del turismo una scuola di alta formazione perché riteniamo che il cliente esigente abbia bisogno di interloquire con persone sufficientemente preparate».

«Il reddito di cittadinanza - ha aggiunto infine Musumeci - ha scoraggiato il lavoro nel settore turistico ma anche in quello agricolo. Bisognerebbe rivedere il rdc perchè in alcuni casi si è rivelato un essenziale ammortizzatore sociale, ma va rivisto». 

«La mancata realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina - ha aggiunto Musumeci - è una delle più grande vergogne della Repubblica Italiana. Qui da noi si continua a parlare, in altre parti del mondo si realizzano opere». 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA