Notizie locali
Pubblicità

Economia

Nuovo crollo delle azioni russe fuori dalla Borsa di Mosca

Gazprom e Sberbank cedono oltre 20% a Londra, giù eft su Russia

Di Redazione

MILANO, 01 MAR - Riparte il crollo dei titoli che fanno riferimento alle società quotate russe mentre il Cremlino sta ritardando l'inevitabile collasso della Borsa di Mosca mantenendo chiuse le contrattazioni per il secondo giorno consecutivo. Dopo un tentativo di rimbalzo alla Borsa di Londra i depositary receipts (certificati che rappresentano azioni) sui titoli russi hanno ripreso la rotta che ne sta disintegrando il valore: Gazprom cede il 22%, Sberbank il 24% e Rosneft il 40%. Vendite anche sugli Etf che replicano l'andamento degli indici russi, con il Vaneck Russia Etf che, secondo quanto riferisce Bloomberg, cede l'11% nel pre-market.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA