Notizie locali
Pubblicità

Economia

Palermo-Catania, il mega-viadotto per i treni da 200 km/h

Di Michele Guccione

Con un’operazione degna del programma “Megastrutture” del canale Focus, Rfi e Webuild hanno avvicinato l’Alta capacità ferroviaria alla città di Catania. È stato infatti posato sulle due sponde del torrente Buttaceto un imponente viadotto d’acciaio a doppio binario lungo la tratta Palermo-Catania. La struttura, lunga 62 metri e del peso di 750 tonnellate, pari a quattro Boeing 747, è la somma di vari pezzi assemblati in enormi hangar, poi saldati fra loro in un’area prossima al torrente.

Pubblicità

La particolarità dell’operazione sta nell’essere riusciti a trasportare e collocare il viadotto metallico facendolo “scivolare” esattamente con lo stesso principio col quale gli antichi egizi spostavano gli enormi blocchi di pietra con i quali costruirono le misteriose piramidi. 

Solo che in questo caso siciliano, mutuando le tecniche che la consorella Fincantieri (con cui Webuild ha costruito il ponte Morandi a Genova) adotta nello stabilimento di Palermo per trasportare gli allunghi delle navi da crociera, il ponte ha viaggiato grazie a “slitte di varo”: la struttura è stata sollevata grazie a pistoni idraulici semoventi ed è scivolata su travi in cemento armato e selle metalliche, avanzando di circa 20 metri al giorno, fino alla messa in linea nella posizione progettuale del tracciato.

 Webuild riferisce che la struttura è stata collocata a circa 10 metri di altezza dal suolo. Nei prossimi giorni saranno completate le operazioni di finitura e smontaggio delle strutture temporanee di varo, così da rendere l’impalcato predisposto per accogliere, nei prossimi mesi e una volta completato, i lavori di armamento e trazione elettrica della nuova linea ferroviaria. 

La nuova tratta Bicocca-Catenanuova, in corso di realizzazione ad opera di Webuild per conto di Rfi, impegna 300 fornitori diretti, più della metà locali, e 400 addetti diretti e indiretti. L’opera è parte della linea che collegherà in meno di due ore Palermo e Catania; è il più importante progetto infrastrutturale in costruzione nell’Isola.

 

Esattamente, il viadotto Buttaceto riveste una posizione fondamentale nel percorso ferroviario della linea Palermo-Catania. Questa tratta si estenderà in totale per oltre 37km e, una volta completato con le diverse tratte, il percorso Palermo-Catania permetterà di collegare le due città ad una velocità massima di 200km/orari. Un progetto che cambierà la mobilità dell’Isola, insieme agli altri progetti ferroviari che si stanno realizzando, tra cui due tratte in costruzione, Fiumefreddo-Taormina e Taormina-Letojanni, della linea ad Alta capacità Messina-Catania. La conclusione per fasi permetterà progressive riduzioni dei tempi di percorrenza, a vantaggio delle persone che viaggiano per motivi di lavoro, studio e turismo. 
A lavori ultimati, infatti, il viaggio tra Catania e Palermo sarà coperto in un’ora e 50 minuti, con un risparmio di circa un’ora rispetto alla percorrenza attuale. La realizzazione dell’intera opera permetterà, inoltre, di migliorare le interconnessioni tra le aree interne della Sicilia e le tre città di Palermo, Catania e Messina. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA