Notizie locali
Pubblicità

Economia

Prezzi guerra: il gas corre con i tagli dalla Russia

In rialzo anche il petrolio, debole l'oro

Di Redazione

MILANO, 26 LUG - Gas e petrolio riprendono a correre con un nuovo braccio di ferro tra Europa e Russia sulle forniture. Il gas ha registrato una impennata fino a 197 euro al megawattora (+11%) ad Amsterdam, per poi ripiegare a 193 euro (+9%). Corre anche il greggio con il Wti che sale a 98,13 dollari al barile (+1,4%) e il brent a 106 dollari (+1,3%). Debole l'oro che scende a 1.711 dollari l'oncia (-0,1%) mentre l'argento è in lieve rialzo a 18,52 dollari (+0,5%). Sul fronte delle materie prime alimentari le quotazioni del grano duro salgono dell'1,6% a 854,25 dollari per contratto da 5mila staia. Il grano tenero aumenta del 2% a 785,25 dollari.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA