Notizie locali
Pubblicità

Economia

Prezzi guerra: petrolio Usa sotto quota 100, vola gas Londra

Calo domanda cinese frena ferro e acciaio, grano poco mosso

Di Redazione

MILANO, 13 LUG - Prosegue la tensione sul prezzo del gas con lo stop per manutenzione del gasdotto Nord Stream. Sulla Piazza di Amsterdam il gas naturale viene scambiato a 181,1 euro al MWh per i contratti su agosto (+4,92%), mentre a Londra il balzo è del 16,79% a 2,85 sterline per Mbtu, l'unità termica britannica. Rialzo frazionale per il greggio (Wti +0,45% a 96,29 dollari al barile e Brent +0,38% a 99,89 dollari al barile) che si mantiene sotto quota 100 dollari all'indomani dell'inatteso rialzo delle scorte settimanli Usa secondo l'Api (American Petroleum Institute) e in attesa del dato diuffuso oggi dall'Eia (Energy Information Administration). La minor richiesta cinese frena le quotazioni del ferro (-0,97% a 714 dollari la tonnellata) e dell'acciaio (-2,63% a 3.892 dollari la tonnellata) mentre l'oro sale dello 0,2% a 1.729 dollari l'oncia. Poco mosso il grano tenero (+0,18% a 815,75 dollari l'unità contrattuale da 5mila staia) e quello duro (+0,29% a 870,25 dollari)

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA