Notizie locali
Pubblicità

Economia

Russia: Banca centrale, contrazione Pil tra l'8% e il 10%

Nel 2022. Graduale ripresa da 2023 con aggiustamenti strutturali

Di Redazione

ROMA, 29 APR - Il Pil russo dovrebbe contrarsi tra l'8% e il 10% nel 2022, per poi riprendersi gradualmente dal 2023 attraverso "aggiustamenti strutturali". Lo afferma la Banca centrale russa, prevedendo per il 2023 ancora una contrazione del 3% e poi una crescita tra il 2,5% e il 3,5% nel 2024. Lo riporta la Tass. La Banca centrale ha inoltre tagliato il tasso di sconto dal 17 al 14% e prevede per fine 2022 un'inflazione tra il 18 e il 23%.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: