Notizie locali
Pubblicità

Economia

Saipem: ricavi 2021 giù a 6,87 miliardi, Mol in rosso

Titolo sotto 1 euro in Borsa, prosegue dialogo con soci e banche

Di Redazione

MILANO, 24 FEB - Saipem ha chiuso il 2021 con ricavi rettificati in calo del 6,4% a 6,87 miliardi di euro, il margine operativo lordo ha segnato un rosso di 1,19 miliardi di euro e il risultato operativo negativo per 1,71 miliardi di euro, a fronte di un precedente utile di 23 milioni. Il Gruppo, che conferma un rosso di oltre un terzo del capitale sociale come annunciato lo scorso 31 gennaio, precisa che si tratta di risultati di preconsuntivo e che il Cda esaminerà il Piano 2022-25 aggiornato, la manovra finanziaria e il bilancio consolidato il prossimo 15 marzo. Pesante la reazione del titolo in Borsa, nel pieno del tracollo dovuto all'attacco russo in Ucraina. In apertura di seduta si è registrato un calo del 9,18% (più del doppio dell'indice di riferimento) a 0,91 euro, per la prima volta sotto la soglia di 1 euro per azione. "Proseguono costruttivamente" intanto secondo il Gruppo le "interlocuzioni" con gli azionisti che esercitano il controllo congiunto, Eni e Cdp Industria, e con le banche. Insieme all'advisor Rothschild Saipem sta predisponendo la manovra finanziaria di risanamento, con il nuovo direttore generale Alessandro Puliti, voluto da Eni (al 30,54% del capitale) per affiancare l'amministratore delegato Francesco Caio, e dal supervisore finanziario Paolo Calcagnini, indicato da Cdp (12,55%), a fianco del direttore finanziario Antonio Paccioretti.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: