Notizie locali
Pubblicità

Economia

Snam: ricavi 1/o semestre superano quota 1,5 miliardi

Utile netto sale a 646 milioni, previsti 1,13 miliardi fine anno

Di Redazione

MILANO, 27 LUG - Snam ha chiuso i primi 6 mesi dell'anno con ricavi in crescita di quasi il 10% (+9,7%) oltre quota 1,59 miliardi di euro. In calo dello 0,7% il margine operativo lordo a 1,15 miliardi di euro, a seguito della riduzione di 64 milioni della remunerazione del capitale investito (Wacc) fissata dall'Arera. In crescita dell'1,7% a 646 milioni l'utile netto, per effetto anche del contributo delle partecipate, mentre sale a 1,13 miliardi la stima per l'utile netto di fine esercizio. In calo gli investimenti tecnici a 537 milioni di euro e l'indebitamento da 14,02 a 12,82 miliardi di euro, a seguito delle riduzione temporanea del capitale circolante a seguito di attività di bilanciamento. Nei primi 6 mesi il Gruppo ha ha contributo al riempimento degli stoccaggi nazionali tramite l'iniezione di circa 2 miliardi di metri cubi di gas naturale nel primo semestre. Lo annuncia il Gruppo che, sul fronte della sicurezza energetica, ha sottoscritto accordi per l'acquisto di due nuove unità galleggianti di stoccaggio e rigassificazione (Fsru). I risultati del primo semestre, secondo l'amministratore delegato Stefano Venier, "confermano la solidità del nostro core business, la positiva performance operativa e la crescita del contributo dei nuovi business e delle società partecipate". "Nel nuovo contesto geopolitico ed energetico - sottoilinea il Manager - Snam ha un ruolo sempre più centrale per la sicurezza e la diversificazione degli approvvigionamenti dell'Italia e dell'Europa". "Siamo anche impegnati ad abilitare la transizione energetica - conclude Venier - come dimostrano il nostro supporto alla quotazione di De Nora, la principale Ipo europea" del 2022.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: