Notizie locali
Pubblicità

Economia

Turismo: Trovato (Airbnb), aumentata permanenza su territori

Manager, la pandemia ha cambiato le scelte di vita e lavoro

Di Redazione

SAMBUCA DI SICILIA, 03 LUG - "Con la pandemia la durata media di permanenza è aumentata del 15%. Nell'ultimo trimestre del 2021 i soggiorni di almeno 4 settimane hanno rappresentato il 22% delle notti, contro il 16% che abbiamo registrato nel 2019". A illustrare questi dati è Giacomo Trovato, Country manager Italia di Airbnb, a Sambuca di Sicilia per accogliere la famiglia francese che vivrà un anno in paese, grazie al progetto Comune-Airbnb. "Guardando i numeri delle nostre prenotazioni abbiamo potuto riscontrare che i viaggiatori, e non solo, stanno allungando i tempi di permanenza sui territori. La pandemia ha cambiato il mondo: oggi passa il messaggio che io posso vivere e lavorare in un altro luogo grazie allo smart-working, migliorando anche lo stile di vita. Questo è un nuovo trend del turismo che per noi è molto interessante e che vogliamo mettere al servizio dei territori", ha detto Trovato. Cinque anni fa l'accordo col Ministero del turismo, nel 2021 quello col Fai: da anni Airbnb guarda con attenzione ai borghi d'Italia, come Sambuca di Sicilia. Nell'Isola è il primo investimento che la piattaforma mondiale ha fatto, ristrutturando un appartamento concesso dal Comune e ora messo a disposizione di una famiglia francese. "C'è un interesse mondiale per l'Italia e specificatamente per la Sicilia, terra che unisce la bellezza naturale con la storia, ha detto ancora Giacomo Trovato. La Sicilia vive di un turismo molto stagionale che si concentra nei mesi estivi. L'esperimento qui a Sambuca è per noi la testimonianza di quello che potrebbe succedere da qui in avanti; cioè, una Sicilia che si apre al turismo anche nelle stagioni non tradizionalmente turistiche. E il lavoro in remoto, sperimentato con la pandemia, fa da apripista a questo nuovo canale", ha concluso Giacomo Trovato.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: