Notizie locali
Pubblicità

Economia

Ucraina: flotta petroliere statali russe inizia a bloccarsi

Secondo dati Bloomberg, ferme nove navi in acque Europa

Di Redazione

ROMA, 11 MAR - La flotta statale di petroliere russe ha iniziato a fermare le sue operazioni in Europa per effetto delle sanzioni anche se l'import di petrolio non è bandito nei paesi della Ue. E' quanto afferma Bloomberg dopo l'analisi dei movimenti delle imbarcazioni della Sovcomflot, controllata all'83% dallo stato. Nove petroliere di media stazza, del tipo Aframax, infatti stanno stazionando da oltre una settimana in mare dopo aver consegnato i loro carichi contro un tempo di attesa usuale di uno o due giorni normalmente registrato per imbarcazioni di quel tipo. Mentre Usa e Gran Bretagna (che ha anche proibito ogni attracco di navi russe nei propri porti) hanno annunciato il bando di importazioni dalla Russia di petrolio, diverse compagnie petrolifere hanno dichiarato di voler interrompere gli acquisti di greggio da Mosca. Nelle acque del pacifico, rileva Bloomberg, le petroliere di Sovcomflot sembrano proseguire la normale attività specie verso la Cina.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: