Notizie locali
Pubblicità

Economia

Upb, da governo 28,5 mld per caro-energia,8 mld a famiglie

'Per Pil secondo trimestre possibile dinamica positiva'

Di Redazione

ROMA, 30 MAG - "Mettendo insieme tutti i decreti" varati dal governo nel biennio 2021-22, decreto aiuti incluso, "per la mitigazione dei prezzi, parliamo di 28,5 miliardi", di cui 23,6 miliardi nel 2022. Lo ha detto la presidente dell'Ufficio parlamentare di bilancio, Lilia Cavallari, in audizione alle commissioni riunite Bilancio e Finanze della Camera sul dl aiuti. In particolare, "8 miliardi a sostegno famiglie, 7,4 a sostegno imprese, 13,1 destinati a sostenere sia le famiglie che le imprese", ha precisato. "Il complesso delle misure messe in atto per tutelare le famiglie dall'aumento dei prezzi dell'energia ha di fatto raggiunto il suo obiettivo, nel senso che ha tutelato le fasce vulnerabili - secondo i nostri calcoli le ha tutelate integralmente", ha quindi evidenziato Cavallari. "In media le famiglie italiane hanno avuto una perdita del potere d'acquisto superiore al 5%, cioè intorno al 6%, e grazie ai provvedimenti di fatto hanno una perdita intorno al 2%, quindi hanno avuto una compensazione non indifferente", ha spiegato. La presidente dell'Upb ha quindi anticipato possibili notizie positive per il Pil: "Vi do un'anticipazione, ma prendetela con tutte le cautele del caso perché dobbiamo ancora consolidare il dato, il secondo trimestre 2022 parrebbe avere una dinamica positiva. Abbiamo visto un rallentamento dell'economia, ma potrebbe non essere così drammatico come le previsioni più pessimistiche: ci sono anzi delle indicazioni che in questo secondo trimestre l'economia può avere un segno positivo".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA