Notizie locali
Pubblicità

Enna

Nicosia, troppi casi covid: il sindaco ferma le feste, i mercati, la movida e impone la mascherina 

Di Redazione

Il sindaco di Nicosia Luigi Salvatore Bonelli ha firmato un’ordinanza che dispone ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 nel Comune in provincia di Enna. Nel dettaglio, fino al 31 agosto, sono vietate le manifestazioni di spettacolo in pubblico, gli eventi e le feste, anche di carattere religioso e sono revocate le autorizzazioni precedentemente rilasciate dagli uffici comunali.

Pubblicità

 

 

E’ anche vietata la diffusione musicale all’esterno dei pubblici esercizi, è sospeso il mercato settimanale, eccezion fatta per la vendita dei prodotti alimentari. Sono, infine, vietati gli assembramenti nei luoghi pubblici "considerandosi tali - si legge nell’ordinanza a firma del primo cittadino - anche gli spazi in prossimità degli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande dove ci si potrà trattenere esclusivamente nei limiti di disponibilità dei posti a sedere assegnati nel rispetto delle norme sul distanziamento e, in piedi esclusivamente in attesa di potersi accomodare, sempre indossando la mascherina". E’ di queste ore la notizia della morte di due cittadini, padre e figlia, deceduti nel giro di 24 ore. Entrambi molto conosciuti a Nicosia, erano dipendenti comunali, anche se il padre era ormai in pensione.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA