Notizie locali
Pubblicità

Europa

L'Ue è vicina all'obiettivo sui vaccini, il 70% degli adulti ha ricevuto una dose

Di Redazione

BRUXELLES - L'Ue vicina all'obiettivo. Il 70% degli europei vaccinato con una dose, il 57% col richiamo. Ad annunciare il risultato è stata, che ha evidenziato come queste cifre collochino "l'Europa tra i leader mondiali". Secondo l'organizzazione Our world in data (al 26 luglio), infatti l'Unione superava ad esempio sia il Regno Unito, col 54,93% di cittadini pienamente immunizzati, che gli Stati Uniti col 48,79%. Ma da palazzo Berlaymont un portavoce ha chiarito: "i sieri necessari sono stati distribuiti agli Stati membri" nelle scorse settimane. Come a indicare: se alcune campagne nazionali vanno più a rilento, la responsabilità non è di Bruxelles., con soltanto il 18,5% dei suoi cittadini ad aver ricevuto il primo shot, ed il 16,7% entrambe. E anche , qui è rispettivamente il 30,1% ed il 36% ad essere pienamente immunizzato, secondo i dati del Centro europeo per la prevenzione ed il controllo delle malattie (Ecdc). E comunque, come ha indicato , impegnata in un tour delle capitali Ue proprio per aiutare a sbloccare le situazioni più critiche, "le proiezioni indicano che la vaccinazione completa di almeno il 70% di europei avverrà entro la fine dell'estate".Secondo l' sono poco meno di 520 milioni le dosi distribuite, contro i 443milioni di shot somministrati, ovvero, quasi 80 milioni i sieri rimasti sugli scaffali. Il vero obiettivo è insomma quello di scongiurare la quarta ondata, le cui conseguenze, oltre a nuovi morti, porterebbero "al deragliamento della ripresa economica", spazzando via "4.500 miliardi dal Pil entro il 2025", come ha avvertito il Fondo monetario internazionale riferendosi alla situazione globale.  

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: