home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Reliquia di Sant'Agata nelle frazioni catanesi colpite dal terremoto

L’iniziativa è stata del parroco della Basilica Cattedrale di Catania, Mons. Barbaro Scionti, accompagnato dal Maestro del Fercolo, Claudio Consoli, e da alcuni collaboratori

CATANIA - Il reliquiario con il braccio di Sant'Agata, Patrona di Catania, è stato portato ieri pomeriggio a Fleri e a Pisano, le due frazioni di Zafferana Etnea (Catania) colpite dal terremoto di Santo Stefano, e nelle parrocchie delle due comunità, quella della Madonna del Rosario e quella di San Giuseppe. L’iniziativa è stata del parroco della Basilica Cattedrale di Catania, Mons. Barbaro Scionti, accompagnato dal Maestro del Fercolo, Claudio Consoli, e da alcuni collaboratori, che hanno preso parte alla preghiera del Rosario e alla celebrazione della Santa Messa.


Alle popolazioni colpite dal sisma sarà devoluta la raccolta della Messa Pontificale del 5 febbraio. L’accesso alle zone più danneggiate è stato possibile grazie alla collaborazione dei carabinieri.

Foto di Giovanni Crisafulli

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP