Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Centuripe, scoperta piantagione di cannabis, arrestati due catanesi

Di Redazione
Pubblicità

I Carabinieri di Nicosia e dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia” hanno sequestrato una piantagione con 250 piante di cannabis ed arrestato due catanesi accusati di essere i coltivatori. In manette sono finiti Giuseppe Privitera, di 35 anni e Antonino Flora di 29 anni. I due gestivano un terreno in contrada Iazzo Vecchio del Comune di Centuripe. Le piante erano di un’altezza compresa tra 1 e 2 metri ed in avanzato stato di maturazione. L'operazione è scaturita da una prolungata attività di osservazione e di controllo sul territorio dei Carabinieri della Compagnia di Centuripe e dello quadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia” .

I militari nel corso di un rastrellamento hanno infatti individuato la coltivazione posta all’interno di un terreno demaniale apparentemente abbandonato.

Subito dopo il rinvenimento della piantagione, sono iniziati i servizi di osservazione dei Carabinieri durati un paio di settimane, fino quando nel corso della nottata, i militari, hanno visto giungere i due uomini a bordo di un’auto che si sono poi adoperati per la cura delle piante. I due, bloccati dai Carabinieri, non hanno opposto resistenza e sono stati arrestati e rinchiusi nel carcere di Enna. La piantagione è stata posta sotto sequestro.

Le piante se messe in commercio avrebbero fruttato almeno 75 mila euro.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità