Notizie locali

Cronaca

Belpasso, presi mentre razziavano un deposito del "2C Cash and Carry"

Di Redazione
Pubblicità

Presi dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Radiomobile e della Stazione di Ragalna, mentre cercavano di razziare il deposito della ditta “2C Cash and Carry ”, di Belpasso attualmente sottoposta ad amministrazione controllata. In manette sono finiti il 44enne Angelo Spatola, il 24enne Giuseppe Vinciullo, il 25enne Carmelo Verzì e il 36enne Giuseppe Spoto, tutti di Paternò, per furto aggravato in concorso e violazione di sigilli.

Dopo avere tranciato con una cesoia la catena apposta al cancello principale e, successivamente, violato i sigilli apposti alla struttura, sono entrati nel deposito razziando intere pedane di prodotti per la casa e profumi pronti ad essere “stipati” all’interno di un furgone preso a noleggio precedentemente da uno dei quattro. A scombinare il piano i militari impegnati nel controllo del territorio che li hanno sorpresi mentre con il mezzo accedevano all’interno di uno dei garage della ditta per caricare la merce rubata. La refurtiva è stata restituita all’avente diritto, mentre gli arrestati sono stati sottoposti all’obbligo di presentazione alla P.G. così come determinato dal giudice in sede di direttissima.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità
Di più su questi argomenti: