home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

La folle corsa ad Acireale, l'incidente e la morte sotto il treno: le foto del furgone

ACIREALE - Contromano e a folle velocità per le vie del centro storico ha seminato il panico prima di schiantarsi contro un muro di cemento e di morire travolto da un treno. L’uomo, Ivan Martella di 36 anni, originario di Paternó, ha perso la vita ieri sera intorno alle 23 ad Acireale, nel Catanese. La vittima, secondo una prima ricostruzione dei fatti, per cause ancora da accertare, ha iniziato una folle corsa alla guida di un furgoncino "Ducato", di colore bianco, intestato ad una ditta che commercializza frutta e verdura. Il mezzo ha percorso via Cavour in controsenso, ha attraversato a velocità piazza Duomo e corso Umberto per poi schiantarsi contro un muro di cemento lungo la strada statale 114, all’altezza del semaforo dello storico bar-ristorante "Bellavista". 

La vittima  - secondo la ricostruzione della polizia del Commissariato - sarebbe scivolata dal muretto di cemento che costeggia la ferrovia, cadendo sui binari proprio mentre stava per passare il treno. All’interno del furgone "Ducato" di colore bianco sono state trovate banconote che la vittima aveva ricevuto dal padre per comprare i biglietti e andare a Roma in treno. Ricostruzione, questa, al vaglio degli investigatori. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • pulsar

    17 Dicembre 2018 - 12:12

    ................sono state trovate banconote che la vittima aveva ricevuto dal padre per comprare i biglietti e andare a Roma in treno.................... NELLA FOGA ....................MARTELLA..........NTE ....................DI ARRIVARE NELLA ...............CITTA' ETERNA HA SBAGLIATO DIREZIONE E SI E' TROVATO NELLA ...................VITA ............ETERNA

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP