home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

"E anche domani piove", a teatro per il teatro

Al teatro sociale di Canicattì la serata organizzata dalla sezione Uciim

Nell’antico Teatro Sociale di Canicattì, si è svolto, per usare una definizione, per usare una definizione dello stesso autore e regista Simone Luglio, una Suite Teatrale.

La serata è stata promossa dall’UCIIM (Unione Cattolica Italiana Docenti Educatori Formatori e Dirigenti) di Canicatti, la cui sezione è presieduta da Marilena Giglia, con il patrocinio del Comune di Canicattì e la collaborazione di varie Associazioni cittadine. La finalità era raccogliere fondi per sostenere le attività teatrali e performative delle istituzioni scolastiche secondarie di primo e secondo grado di Canicattì. Lo scopo è la promozione dell’arte e lo sviluppo della creatività tra i giovani, affinchè non siano semplici fruitori, ma diventino veri e propri protagonisti del “fare teatro”.

“E anche domani piove… suite teatrale” divide il pubblico in pareri contrastanti, perché costringe lo spettatore a pensare, a mettersi in gioco, suscitando stupore e a volte, anche disagio, alla ricerca di spettatori critici, attenti ed attivi. Questo spettacolo “site-specific”, denominazione che si rifà ad un termine inglese per descrivere un progetto nato per valorizzare un luogo specifico, libera la fantasia, diverte ma allo stesso tempo affronta argomenti e tabù profondi: come la morte, la ricerca della bellezza, dell’io, l’accettazione, la superficialità, gli stereotipi, l’amore, la magia, le abitudini. Originale sposalizio tra teatro contemporaneo e grandi classici della drammaturgia mondiale.

La storia diventa un pretesto per “sentire riecheggiare” le parole immortali dei grandi classici: i due inconsapevoli protagonisti, colpevoli solo di non aver dimestichezza con il mondo del teatro vengono catapultati, grazie ai dispetti di uno spiritello, all’interno di un mondo abitato dai personaggi della drammaturgia teatrale, con i quali interagiscono e si confrontano subendone il fascino. Lo Spiritello dal canto, sua interpreta malamente le indicazioni della sua padrona, la signora delle fate, ingarbugliando la vicenda, fino a far letteralmente impazzire i nostri ignari protagonisti. In scena insieme a professionisti del calibro di Lucia Cammalleri, protagonista delle maggiori realtà di teatro contemporaneo nazionale e internazionale, il giovane Michele Carvello, la voce intensa dell’artista KEL e Andrea Di Pas poliedrico artista che da anni si occupa di arte visiva a tutto tondo, si sono avvicendati, scontrati, influenzati molto efficacemente, gli allievi del laboratorio teatrale “Approdi” diretto dallo stesso regista.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

Qua la zampa

GOSSIP