Notizie locali

Gallery

Giustizia e Pace, una serata per festeggiare i tre anni dell'Associazione e per "premiare" Carmelo Flavio il piccolo attore che ha interpretato Rosario Livatino da bambino

Di Redazione
Pubblicità

Sabato 12 di pomeriggio al Comune di Gravina, nella sala d'arte Emilio Greco, alla presenza dell'assessore alla cultura e legalità patrizia costa si è svolta la festa per il terzo anniversario dell'Associazione Giustizia e Pace intitolata ai Giudici Livatino e Costa fondata dal giudice Vittorio Fontana di Acireale ex Procuratore Generale della Corte di Cassazione, sezione di Catania presieduta da Ugo Tomaselli.

Nell’occasione sono stati consegnati degli attestati di partecipazione all'evento, e consegnati degli attestati di partecipazione al film Rosario Livatino il Giudice Beato agli attori, e a chi ha dato un contributo a tracciare il profilo del magistrato canicattinese ucciso dalla mafia. Il presidente Ugo Tomaselli ha consegnato la pergamena al direttore del quotidiano La Sicilia Antonello Piraneo, all'avv. Roberto Saetta, figlio di Antonino Saetta, magistrato ucciso dalla mafia, al procuratore di Palmi Ottavio Sferlazza. I lavori sono stati moderati dalla giornalista Valeria Barbagallo. Una targa è stata consegnata a Carmelo Flavio Misuraca, 9 anni, di Villarosa, che ha interpretato Rosario Livatino da bambino nell’epoca della sua prima comunione. Il sacerdote francescano padre Mario Gaudio, socio onorario di Giustizia e Pace, ha letto la preghiera che i soci dell’Associazione hanno dedicato a Rosario Livatino e ha impartito la benedizione. Durante l'evento ci sono stati internezzi musicali con pianoforte e arpa con Andrea Romano.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità