Notizie locali

Gallery

Da Gela a Sanremo, l'avventura degli allievi della Harmonious

Di Redazione
Pubblicità

Quattro gli allievi della scuola di canto Harmonious di Christian Sciascia di Gela e seguiti dai maestri Nunzio Gambini e Marilena Morreale sono riusciti ad approdare a Sanremo.
Già a dicembre alcuni allievi della Harmonious hanno partecipato ad un contest televisivo che si è svolto a Taranto e, dopo varie selezioni, tre allievi sono arrivati alle sfide. Si tratta di Aurora Pacia di 20 anni, di Pasquale Trubia di 26 anni e di Sharon Caruso di 20 anni. Trubia, nella sua categoria 19/26 si è piazzato al terzo posto ottenendo anche una borsa di studio della Discography Master con Antonio Vandoni direttore artistico di Radio Italia. Borsa di studio anche per Aurora Pacia. Sharon, Aurora e Pasquale hanno partecipato poi a Sanremo Discovery, con il direttore d'orchestra e produttore della Sony Roberto Rossi e con il produttore di Irama Francesco Ciccotti. Sia Aurora che Pasquale hanno registrato a Genova. A Sharon Caruso è stato assegnato il premio discografico classificandosi per la propria categoria 19/26 al primo posto. I tre artisti a marzo andranno a Cinecittà Word per un'altra esperienza con altri produttori discografici e alcuni cantanti di fama nazionale e mondiale. In questa sede verrà assegnato il premio alla carriera 2020. Francesco Palumbo di 11 anni di Butera, dopo aver superato varie selezioni è invece approdato a Sanremo Doc Junior duettando con il soprano Katia Ricciarelli, all'interno di Casa Sanremo. Francesco inoltre, grazie alla Harmonious si è anche esibito in piazza a Sanremo.
Ora c’è un altro appuntamento: le selezioni a Gela per il concorso Je So Pazz di Pino Daniele con la finale che sarà trasmessa su Rete 4 e che vede come madrina ufficiale Maria Grazia Cucinotta.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità